Microsoft: grandi passi per la sicurezza

Microsoft spinge il piede sull'acceleratore della sicurezza e rende chiari i software che prossimamente serviranno a rendere più sicuro il sistema operativo Windows. Nel giro di poche settimane sono stati rilasciate le Beta pubbliche di due nuovi prodotti e divulgati dettagli sulle prossime mosse del gigante del software in tema di sicurezza e non solo. Innanzitutto è stato chiario il prezzo dell'abbonamento annuale a OneCare Live, il software che sarà più di un antivirus e che potrà essere acquistato nei prossimi mesi. In secondo luogo Microsoft ha rilasciato dettagli sull'antispyware ed è stata rilasciata la versione Beta 2 di Explorer 7.

OneCare Live è l'antivirus di Microsoft, con funzionalità di backup e di ottimizzazione del sistema. Per gli utenti di Windows in inglese, OneCare Live può essere testato da subito collegandosi al sito di riferimento e installando la Beta 2. Gli utenti che parteciparanno al test della nuova applicazione potranno comprare il software con uno sconto sensibile quando esso sarà rilasciato in via definitiva: al posto del prezzo completo, quasi cinquanta dollari, i beta tester acquisteranno l'abbonamento, che dà diritto anche a installare il software su 3 computer, a meno di venti dollari.

OneCare integrerà almeno due servizi di primi livello. Oltre all'antivirus, che agirà sia sulla scansione di codice nocivo sia monitorerà eventuali comportamenti sospetti di software, verrà incluso anche un nuovo Firewall, il terzo prodotto del genere dopo quello incluso in Windows Xp (chiamato Internet Connection Firewall) e quello incluso nel Service Pack 2 (chiamato sempplicemente Windows Firewall) dello stesso sistema operativo. Il Firewall di OneCare Live sarà di tipo "Two-way", ossia controllerà sia l'ingresso dei dati sia i programmi che, già presenti sul computer, richiedono l'invio dei dati verso l'esterno. Il Windows Firewall, che monitorava solamente le connessioni in ingresso, verrà disabilitato una volta installato OneCare.

Defender è il nome del prodotto chiamato sino ad oggi Microsoft Antispyware. A differenza di OneCare, l'antispyware è e rimarrà gratuito. La nuova versione, Beta 2, include diverse nuove funzionalità. Oltre ad un rinnovato motore di scansione, che, tra l'altro, è incorso in uno scivolone identificando come spyware un componente legittimo del Norton Antivirus, il nuovo Windows Defender ha una rinnovata interfaccia utente e verrà interfacciato, per lo scaricamento degli aggiornamenti, all'Aggiornamento automatico inserito in Windows. Comoda, inoltre, la funzione collaborativa di definizione dei pericoli: quando Defender incontra un software potenzialmente nocivo che non possiede una scheda scritta da Microsoft dà la possibilità di votarne l'affidabilità entrando in una sorta di network di valutazione.

In ultimo, a gennaio, da Redmond è stato pubblicata la versione Beta 2 liberamente scaricabile di Explorer 7, il browser che introduce diverse novità in tema di sicurezza. Poiché sono molti gli ambiti in cui il nuovo browser si comporta diversamente dal suo predecessore, Microsoft ha messo a disposizione dei webmaster un toolkit in grado di testare la compatibilità delle applicazioni con il nuovo browser. Il piccolo software serve ad aiutare lo sviluppatore nell'identificare i motivi per i quali un'applicazione non risulta compatibile con le nuove impostazioni del browser.

di Francesco Caccavella (f.caccavella@html.it)

<<

Copyright (c) 2000 - 3000 by Ing. Eduardo Palena - Napolifirewall.com